sabato 16 luglio 2011

Isola delle Femmine 15 luglio 2011 Via dell'Agricoltura RIFIUTI BRUCIATI




Isola delle Femmine 15 luglio 2011

Nella giornata di ieri  una “discarica” a cielo aperto in via dell’agricoltura a Isola delle Femminre è andata in fiamme, il coordinatore dell’ATO PA 1, in auto con l’ASSESSORE, telefonicamente ha dato disposizione agli operai delle Temporary di recarsi sul luogo dell’incendio e cercare di separare   i rifiuti non ancora bruciati. Nel frattempo che il Coordinatore con l’ASSESSORE assistevano ai lavori una macchina dei carabinieri intervenuti sul posto. Ai DUE OPERAI della Temporary sono stati richiesti i loro documenti di riconoscimento.
E’ ormai consuetudine che nel “presidiare” il territorio,  l’ASSESSORE si faccia trasportare sull’auto del dipendente dell’ATO PA1, “Azienda” che presta il servizio  raccolta rifiuti per il Comune di  Isola delle Femmine. Non vorremmo che  nella SUA carica istituzionale si prefiguri un ipotesi di “inconciliabilità legale-burocratica-sindacale amministrativa” considerato  che l’ATO PA1 presta un servizio a favore del Comune che LUI rappresenta.  Un suggerimento si rivolge all’ASSESSORE le disposizioni circa le  attività lavorative degli operai dell’ATOPA1 sono di competenza dei delegati per funzioni dall’ATO PA1, non sono operai dipendenti del Comune di Isola delle Femmine, ove, forse per una male interpretazione della normativa, vi è la consuetudine che l'ASSESSORE svolga ANCHE il ruolo di "direttore dei lavori".






















Professore Portobello Lei sarà senz'altro a conoscenza, nella Sua funzione di Sindaco rappresenta la massima autorità in materia igienico-sanitario. Se può confortarLa le può venire in aiuto una recente ( novembre 2009) sentenza della Corte dei Conti della Campania che succintamente mi permetto  riportaLe:

"Sussiste il DANNO PUBBLICO PATRIMONIALE materiale determinato dalla mancata o insufficiente realizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, pregiudizio che presenta i requisiti della certezza, della concretezza e dell'attualità, in presenza della insufficiente attivazione, molto al di sotto degli OBBLIGHI di legge, della raccolta differenziata."
Di questo danno rispondono, a titolo di colpa grave, il Sindaco, l'assessore Cutino e i competenti dirigenti dell'ATO P1
Il primo cittadino perché ha omesso di assumere iniziative finalizzate al raggiungimerto delle percentuali d' OBBLIGO, con un adeguato incremento della raccolta differenziata dei rifiuti, mentre i dirigenti tecnici per non avere curato il preciso OBBLIGO di assicurare la legittimità degli adempimenti prescritti dalla legge in materia e per non avere curato la vigilanza e il controllo dei servizi gestiti dall'ATO PA1 , venendo meno anche all'OBBLIGO d'impulso, nei confronti dello stesso Sindaco.
Lei nella Sua funzione di Sindaco ha OMESSO di: assumere iniziative  finalizzate all'incremento della raccolta differenziata dei rifiuti ,  causando così a noi Cittadini di Isola delle Femmine un DANNO PUBBLICO PATRIMONIALE,  a mio avviso molto più grave che un SEMPLICE DANNO ERARIALE.
Lei PROFESSORE crede ancora di poter AMMINISTRARE  ISOLA DELLE FEMMINE ?

I CITTADINI SONO PIENAMENTE LEGITTIMATI A TEMERE PER LA LORO INCOLUMITA' E A DIFFIDARE DELLE AMMINISTRAZIONI E DEGLI ORGANI DI CONTROLLO.







Revoca determina n.99 del 22/06/11 e nuovo impegno di spesa per l'affidamento dei servizi di pulizia dei tratti demaniali nel comune di Isola delle Femmine.
Atto numero 104
del 28-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 5° SETTORE N.104.pdf (85 kb) File con estensione pdf
Isola delle Femmine 7 LUGLIO 2011

Continuano gli incendi dei rifiuti a Isola delle Femmine in via Kennedy, la zona sta diventando impraticabile per gli odori nauseabondi provenienti dai rifiuti e dall’odore acre dei fumi.
Non sappiamo chi sia l’IRRESPONSABILE  che ha autorizzato i 2 operai a rimuovere i resti dei rifiuti bruciati mettendo a serio rischio la salute dei due lavoratori e mettendo in serio rischio la salute dei residenti della zona.
LA RIMOZIONE DEI RIFIUTI INCENDIATI PROVOCA LO SPRIGIONAMENTO DI DIOSSINE DI POLVERI SOTTILI E DI TANTI ALTRI INQUINANTI PER L’UOMO E LA NATURA.
Proprio per questo motivo nei giorni scorsi dei funzionari della ASL 6 avevano espressamente vietato  di rimuovere i rifiuti bruciati (perché considerati SPECIALI)
chi ha dato l’Operai raccolgono l'immondizia mettendo a rischio la propria incolumità personale. Senza alcuna prevenzione e con gravi rischi per la propria salute.

A seguito di un incendio,  verificatosi nella notte alla "discarica"  di rifiuti a cielo aperto di Via Kennedy di Isola delle Femmine , sono intervenuto i funzionari della Azienda Sanitaria di carini che dopo un sopralluogo hanno intimato ai responsabili dell'ATO PA1 di non rimuovere i rifiuti bruciati in quanto pericolosi per la salute oltre che degli operai addetti anche per i cittadini residenti delle immediate vicinanze. Nonostante tale divieto gli operai della Temporary sono stati obbligati a rimuovere i rifiuti anche se in una condizione di pericolosità.

Operai raccolgono l'immondizia mettendo a rischio la propria incolumità personale. Senza alcuna prevenzione e con gravi rischi per la propria salute.
Si raccolgono rifiuti ormai in putrescenza, non raccolti da diverse settimane.
200 tonnellate di munnezza da raccogliere con le mani
Segnalazione di discariche abusive nel territorio di Isola delle Femmine
Al: Sindaco di Isola delle Femmine
e, per conoscenza:
ASP Ufficio Igiene Pubblica, cortile dei Trentatrè -- Carini
Assessore   Ambiente   Comune di Isola delle Femmine
Comando  Polizia Municipale Comune di Isola delle Femmine
Al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Isola delle Femmine
Riferimenti:
a) D. lgs 18 agosto 2000 n. 267   "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali";
b) art. 152, 192, 255 2 256 del D.lgs n. 152/2006.
Si informa la S.V. che a seguito dell'attività di monitoraggio delle criticità ambientali del nostro territorio, svolta da questo Comitato Cittadino Isola Pulita, sono state scoperte disseminate sull'intero territorio Comunale di Isola delle Femmine una serie di discariche  di ogni genere di rifiuti solidi urbani, inerti da demolizione, ingombranti in genere, rifiuti speciali di lavorazione di materiali industriali e artigianali.
Certi di ottenere la Vostra collaborazione, il Comitato Cittadino Isola Pulita, chiede, di voler predisporre, con cortese sollecitudine, da parte degli uffici di competenza, un puntuale sopralluogo dei siti  in parola, per verificarne lo stato e provvedere alle successive azioni di competenza.
Confidando nell'interesse comune, per la tutela dell'ambiente e della salute pubblica e soprattutto per il rispetto della legalità e delle regole di civile convivenza, la ringraziamo anticipatamente.
Per quanto sopra, il Comitato Cittadino Isola Pulita aderente al circolo  Legambiente di Palermo, per il raggiungimento dei fini sociali, ha il diritto di poter "promuovere e svolgere attività di vigilanza per il rispetto delle leggi e delle norme poste a tutela della fauna, della flora e dell'ambiente, nel quadro delle leggi regionali, nazionali e internazionali", ragion per cui, si prega cortesemente la S.V. di volersi fare garante delle superiori determinazioni e sull'iter delle predisposizioni che saranno attuate, dandone conoscenza, nei tempi e nei modi previsti, allo scrivente, in qualità di rappresentante del suddetto Comitato.
Ad ogni buon fine, si rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e collaborazione.




Elenco delle  discariche abusive di rifiuti :

1) Via Libertà  adiacenza   campo sportivo
2) Via Libertà  di fronte al circolo sportivo "Rinaldo in campo"
3) Via Falcone angolo Via Messina
4) Via Falcone adiacenza numero civico 59
5) Via Falcone al lato della Scuola media
6) Via Falcone angolo via Emanuela Loy lato sinistro
7) Via Falcone angolo  via Emanuela Loy lato destro
8) Via Garibaldi quadrilatero via Mattarella via Padre Bagliesi
9) Viale  dei Saraceni di fronte al cimitero
10) Viale  dei Saraceni di fronte lido Nettuno
11) Viale  dei Saraceni di al lato del lido Maliblù
12) Viale  dei Saraceni di fronte lido Miramare
13) Viale  dei Saraceni in prossimità Hotel Sirenetta
14) Viale  dei Saraceni 1° lido (direzione Capaci- di fronte al Camping)
15) Viale  dei Saraceni lato Camping la Playa
16) Viale  dei Saraceni angolo Viale Italia
17) Via della Torre lato mare
18) Via Vespucci a 25 metri dal Comando  Polizia Municipale
19) Via Vespucci in prossimità Comando  Polizia Municipale
20) Via Vespucci angolo Viale Marino
21) Viale marino di fronte via dei Pini
22) Via Romeo in prossimità Scuola Elementare
23) Viale delle Industrie Poliplast
24) Viale delle Industrie Paparazzi
25) Viale delle Industrie Supermercato "L'isoletta"
26) Via Kennedy Svincolo A.S.I.
La quantità   di rifiuti accumulatisi  nelle suddette "discariche" risulta essere approssimativamente di 200 tonnellate, formatisi ad iniziare dal 17 febbraio 2011.
A testimonianza di quanto sopra esposto mi riservo di allegare un fascicolo fotografico riproducente lo scempio ambientale di che trattasi.

Il Coordinatore del Comitato Cittadino Isola Pulita
Giuseppe Ciampolillo
protocollo Comune 6353 18 aprile 2011
Isola delle Femmine Aprile 2011














Luglio 2011 L'assessore "Ambientalista": "Quest'anno abbiamo realizzato quattro aree a fruizione libera. che prima erano di dominio PRIVATO, per far sì che tutti possano beneficiare del loro mare"

Giuseppe D'Angelo Responsabile URP: "La cittadinanza è comunque partecipe e collabora attivamente per valorizzare la nostra costa, PURTROPPO siamo sprovvisti di SERVIZIO DI SALVATAGGIO ma esiste un'aposita segnaletica a norma per informare gli utenti".

Qualche cittadino si starà chiedendo se vengo colpito da un improvviso mal di pancia (magari dovuto all'alga tossica) ed ho una necessità impellente di andare al CESSO? 

Al di là di ogni battuta, sono rimasto veramente sbalordito da questo improvviso  controTremontismo: Abbasso il privato viva il Pubblico non fosse che per Vostra incapacità non siete stati in grado di espletare, nella legalità e nel rispetto della normativa vigente un bando di gara per l'affidamento dei tratti di spiaggia libera.

Da voci di corridoio nell'ultima gara ( ad oggi non vi è stata NESSUNA pubblicizzazione del verbale ) che ha visto l'inserimento nella Commissione del Comandante della Polizia Municipale di Isola il Maggiore Croce e la Dottoressa Pirrone oltre all' Architetto D'Arpa, sembra che tutto il fascicolo sia stato inviato alla Procura della Repubblica (si dice per turbativa d'asta). 

E' forse questo il motivo per cui vi trincerate dietro  "prima era di dominio Privato ed ora è pubblico?"

Certamente Vi siete fatti quattro conticini su quelli che sono i costi a carico della Comunità di questa Vostra incapacità gestionale bel BENE PUBBLICO ai costi Signori i Cittadini si devono sorbire i disservizi che avete creato a chi deve urgentemente andare a cagare e non trova una toilette (cesso) in spiaggia (libera).

N.B. Il Professore e l'Assessore "Ambientalista" dovrebbero informare la Cittadinanza circa i costi in termini economici e di servizi sostenuti dal Comune lo scorso anno per la gestione dei tratti di spiaggia libera
N.B. Per il Signor Presidente del Consiglio Comunale di Isola delle Femmine Ragioniere Giucastro Alessandro:

Il giorno 30 del mese di giugno 2011 è stata protocollata (11118 ) una interrogazione consiliare su tutta la querelle dell'affidamento spiagge bandi di gara ed altro.


AGOSTO 2008 IL PROFESSORE proclama :"...Andremo a chiudere...iniziamo a lavorare sul piano spiagge con questo Consiglio Comunale con tutte le carte a disposizione. NOI pianificheremo il territorio di Isola delle Femmine."
PROFESSORE SI RENDERA' CERTAMENTE CONTO CHE SIAMO A LUGLIO 2011 E NON E' RIUSCITO NEMMENO AD ESPLETARE LA GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLE SPIAGGE, CREANDO COSI' UN GROSSO DISSERVIZIO AI CITTADINI CON UN AGGRAVIO DI COSTI A CARICO DELLE CASSE COMUNALI. TRANNE POI DIRE CHE LEI E' ORGOGLIOSO DI AVER TOLTO AI PRIVATI LA GESTIONE DELLE SPIAGGE.MI CHIEDO: CON QUALE FACCIA!


PROFESSORE AD EVITARE UN'ULTERIORI DANNI: PER FAVORE SI DIMETTA  IMMEDIATAMENTE

ALGA TOSSICA?


Revoca determina n.99 del 22/06/11 e nuovo impegno di spesa per l'affidamento dei servizi di pulizia dei tratti demaniali nel comune di Isola delle Femmine.
Atto numero 104 del 28-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 5° SETTORE N.104.pdf (85 kb) File con estensione pdf
Euro 2,578,00
Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. per la gestione integrata nel mese di maggio 2011 - acconto sull'importo dovuto per l'anno 2011
Atto numero 105
del 30-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
somma di € 100.000,00 (centomila/00) iva inclusa quale corrispettivo per il mese di maggio 2011 il verbale di riunione del 11/04/2011 tenutasi presso l'Assessorato
Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. relativo all'atto transattivo con AMIA s.p.a. - giugno 2011.
Atto numero 106
del 04-07-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
la somma di € 15.169,35 (quindicimilacentosessantanove/35) iva inclusa quale corrispettivo per il mese di giugno 2011 la nota prot. 7099 del 30/06/2011/PUG/fax/e-mail della società A.T.O.€ 15.169,35
Affidamento servizio di pulizia delle aree demaniali (arenile e scogliera) alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa
Atto numero 99
del 22-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 5° SETTORE N.99.pdf (33 kb) File con estensione pdf
sul capitolo 228.1 "Spese gestione spiagge libere" del corrente bilancio in corso di formazione;
Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. per la gestione integrata nel mese di aprile 2011 - Acconto sull'importo dovuto per l'anno 2011.
Atto numero 82
del 01-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET_ 5 SETTORE N_82.pdf (34 kb) File con estensione pdf (centomila/00) iva inclusa quale corrispettivo per il mese di aprile 2011
€ 100.000,00

€ 14.861,64 (quattordicimilaottocentosessantuno/64)

Liquidare

Liquidare la

VISTA
Pa 1, introitata al nostro prot. 11250 del 04/07/2011, con la quale la società ATO Pa 1 trasmette il piano di riparto delle somme per la copertura del piano di rientro con AMIA s.p.a., secondo il quale il Comune di Isola delle Femmine deve versare la somma mensile di € 115.169,35 di cui € 100.000,00 relativo all'accordo presso l'Assessorato dell'energia del 11/04/2011, ed

VISTO
Regionale dell'Energia e dei Servizi di pubblica utilità, nella quale il Sindaco di questo Comune si è impegnato a versare la somma di € 100.000,00 (centomila) entro i primi venti giorni di ogni mese;

relativo al piano di rientro con AMIA di cui al verbale del 23/06/2011;
VISTA la nota prot. 16917/COMM del 12/04/2011 dell'Ufficio del Commissario VISTO il verbale di riunione del 11/04/2011 tenutasi presso l'Assessorato
Impegno di spesa e liquidazione fatture 1290 e 1291 del 02/11/2010, 1433 del 01/12/2010, 1434 del 01/12/2010, 1629 e 1630 del 31/12/2010 per conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di c.da Materano Siculiana (Ag). CIG 24506357F8
Atto numero 67
del 20-05-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET_ 5 SETTORE N_67.pdf (41 kb) File con estensione pdf

delegato presso il dipartimento regionale dell'Acaua e dei rifiuti, trasmessa con nota prot. 412 del 12/04/2011 introitata al nostro prot. 6171 del 13/04/2011, con la quale viene chiarita la necessità di provvedere ai pagamenti da parte dei comuni soci nei confronti dell'ATO;

•  Regionale dell'Energia e dei Servizi di pubblica utilità, nella quale il Sindaco di questo Comune si è impegnato a versare la  somma di € 100.000,00 (centomila) entro i primi venti giorni di ogni mese;
57.229,39  €  fatture n. 1290 e 1291 del 02/11/2010, 1433 del 01/12/2010, 1434 del
01/12/2010, 1629 e 1630 del 31/12/2010  63.159,59

Revoca determina n.13.11 e uletriore impegno di spesa e liquidazione fattura n.137/C del 1.12.10 della ditta "Trade Eco Service srl" per raccolta e trasporto rr.ss.uu presso discarica autorizzata.
Atto numero 57
del 04-05-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: det 57.11 manutenzione.pdf (181 kb) File con estensione pdf
Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di marzo 2011 - Acconto sull'importo per l'anno 2011.
Atto numero 58
del 09-05-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: det 58.11 manutenzione.pdf (116 kb) File con estensione pdf
100.00 euro
Affidamento servizio di pulizia delle aree demaniali (arenile e scogliera) alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa
Atto numero 99
del 22-06-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 5° SETTORE N.99.pdf (33 kb) File con estensione pdf






COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Provincia di Palermo
DETERMINAZIONE DEL CAPO DEL SETTORE 5° - TECNICO-MANUTENTIVO
N. 99 DEL 22/06/2011
Oggetto: affidamento servizio di pulizia delle aree demaniali (arenile e scogliera) alla
Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E.
Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa
Visto l'articolo n°51 della legge 8 giugno 1990 n°142, recepita con modifiche dall'articolo n°1 della Legge Regionale del 11.12.91, n°48;
Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed
integrazioni;
Visto l'art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;
Visto l'art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;
Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha
modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene
Ambientale al 3° servizio;
Rilevato che per il 5° settore la posizione organizzativa è stata conferita
all'Architetto Sandro D'Arpa;
Visto il vigente O. A. EE. LL. in Sicilia;
Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto
di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;
Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la
quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società
d'ambito;
Visto l'articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di
richiedere alla società d'ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l'igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;
Considerato che l'amministrazione ha la necessità di provvedere in proprio alla
pulizia dei tratti di arenile e di scogliera, e che non ha nel proprio organico personale
adatto e sufficiente allo svolgimento di detto servizio, e ciò al fine di scongiurare
inconvenienti igienico sanitari;
Vista la nota prot. 9155 del 01/06/2011 con la quale questo Comune ha chiesto alla
società A.T.O. Pa 1 di conoscere il costo orario per lo svolgimento del servizio di pulizia dei tratti demaniali;
Vista la nota di risposta prot. 9155/10169 del 15/06/2011 con la quale la società
Servizi Comunali Integrati A.T.O. Pa 1 ha comunicato l'importo unitario pari ad € 19,83 feriale diurno ed € 26,68 domenicale diurno per lo svolgimento del suddetto servizio;
Ritenuto, pertanto, di potere affidare il servizio di pulizia dei tratti di arenile e di
scogliera alla società indicata in oggetto imputando la somma complessiva di € 14.861,64 (quattordicimilaottocentosessantuno/64) sul capitolo 228.1 "Spese gestione spiagge libere" del corrente bilancio in corso di formazione;
Visto il corrente bilancio in corso di approvazione;
Considerato che si tratta di spesa indispensabile, urgente ed indifferibile;
D E T E R M I N A
per i motivi in premessa specificati:
1) di affidare alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4, la pulizia dei tratti di arenile e di scogliera del territorio Comunale di Isola delle
Femmine, per tre unità da impiegare per 59 giorni lavorativi di cui quarantanove feriali e dieci festivi con l'orario di quattro ore giornaliere per sette giorni alla settimana; sarà cura della società affidataria, redigere un calendario di turnazioni in modo da garantire ogni giorno la presenza di almeno due operatori.
3) imputare la somma complessiva di € 14.861,64 (quattordicimilaottocentosessantuno/64) sul capitolo 228.1 "Spese gestione spiagge libere" del corrente bilancio in corso di formazione;
4) dare atto che trattasi di attività indispensabile, urgente ed indifferibile stante che le
zone demaniali (arenile e scogliere) non risultano incluse nell'affidamento del servizio di igiene ambientale di cui al contratto stipulato.
Il Responsabile del V settore
Arch. Sandro D'Arpa
Si attesta la regolarità contabile e la relativa copertura finanziaria ai sensi dell' articolo
n°49, comma 1° e dell'articolo n°151, comma 4°, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n°267.
IMP N…………….
Il Responsabile del Servizio Finanziario
Rag. Biagio Fontanetta

Catanzaro,Cecchino,famigghie,Indignati isolani,ISOLA DELLE FEMMINE,Leoncino,ATO PA1, Linciaggio,Mafia,Munnezza, PALmuto,Pappagallo,Pennuto Rosso,Squadrismo,TEMPORARY, Vedovello

Nessun commento:

Posta un commento